Pensieri dal gruppo AMA2 durante l’incontro di mezza estate

Come nostra consuetudine una parte del gruppo si incontra per alcuni giorni in agosto sulle montagne della valle Camonica. Tre giorni trascorsi in letizia, lavorando e condividendo pensieri, esperienze, vissuti, mescolati a momenti conviviali e passeggiate nel circondario. Le tematiche … continua…

Nel ricordare che dobbiamo morire…

Troppo spesso siamo portati a pensare che la vita abbia un inizio e una fine e come tale vada vissuta al massimo, senza sprechi. Viverla appieno per costruire e imparare cose che poi potranno servirci in un’altra dimensione. Come facciamo … continua…

il Buono il Bello il Vero nella Costituzione Italiana – 2

             LABORATORIO SCUOLA ELEMENTARE RIOMAGGIORE   Rappresentare il Buono il Bello il Vero nella Costituzione Italiana ad alunni di una quinta elementare potrebbe sembrare temerario , invece la plasticità dell’età e l’entusiasmo della proposta hanno dato un ottimo risultato educativo,  … continua…

Il Buono, il Bello, Il Vero nella Costituzione Italiana 1

Costituzione-2Nell’ottobre scorso è partito a Riomaggiore un progetto dal titolo “Il Buono il Bello il Vero” dentro la Costituzione Italiana. Espressioni della cittadinanza attraverso le interconnessioni del comprendere.
L’idea è nata dalla ricerca di evidenziare una cultura dell’appartenenza proprio partendo dalla nostra italianità più inclusiva e pacifica del dopoguerra, quella appunto che ha caratterizzato la nostra Costituzione.

Il progetto non si rivolge ad esperti ma ai “curiosi” degli aspetti costituzionali rapportati al vivere quotidiano. Il legame con i valori della Costituzione si osserva appunto nei piccoli e grandi gesti dell’esistenza individuale e comunitaria in cui siamo inseriti. Osservazioni, confronti, aspirazioni personali e collettive sono rapportate ai principi cardine appartenenti alla nostra nazione. Si è avviato così un esercizio analogico sulla nostra vita comunitaria in rapporto ai valori più alti delle nostre aspirazioni.

Poter esprimere le risorse ideali e pratiche per avviare la determinazione di ruoli e compiti di ciascuno o del gruppo all’interno della comunità è stato il primo aspetto di comprensione del’esercizio di libertà proposto dalla costituzione . Il pensiero “si può dedicare il tempo per una crescita comune” è stato invece il primo collante del laboratorio e man mano che le osservazioni sui primi articoli si manifestavano abbiamo capito quanto , come cerchi concentrici di un sasso buttato nell’acqua, siano dentro di noi i principi della Costituzione.costituzione-italiana-6-638

L’esercizio della sovranità non corrisponde al potere ma alla naturale percezione di identità comunitaria. La sovranità dei cittadini non è condizione di superiorità ma il rapporto tra diritti e doveri che regolano un gruppo identitario . La sovranità è l’esercizio della responsabilità nei confronti dei simili e della natura. La sovranità è il riconoscere gli aspetti comunitari più inclusivi per noi e gli altri.
Sono bastati pochi incontri per accendere piccoli fuochi di futuro. Abbiamo messo in campo idee e suggerimenti che erano pronti per emergere forse già da tempo. In ogni caso l’osservazione “dall’alto” ha accelerato la forma delle possibilità.
In questo progetto affiancato al laboratorio di analisi sugli articoli della costituzione  è partito un altro laboratorio con bambini della scuola elementare che partendo dall’ analisi di alcuni articoli si amplifica in osservazioni sui valori personali e sociali del vivere comune.  I ragazzi potranno restituire le loro osservazioni in un incontro pubblico a genitori e concittadini. I due laboratori saranno poi oggetto di confronto e scambio in un incontro predisposto successivamente dove la Amministrazione Comunale in carica provvederà a donare un libro sulla Costituzione ai giovani neo-maggiorenni del Comune.

Il senso che si vuole delineare è quello appunto della interconnessione di tutte le espressioni della cittadinanza e della capacità di evolvere attraverso la cooperazione delle idee e delle azioni di tutte le generazioni. Momenti semplici di condivisione e di confronto possono rispondere ai grandi ideali posti dai nostri padri Costituenti. Per l’esercizio dell’equilibrio tra azione e reazione la costituzione non è solo un libro da leggere ma da vivere per restituire in azioni il seme dell’evoluzione.
costituzione2

Sullo stato dell’arte circa la Formazione Permanente e le fatiche di Ercole

Mi è piaciuto molto la lettura delle Fatiche di Ercole. Non lo avrei mai letto per conto mio. Ringrazio Gabry e il Gruppo per questa bella proposta. Penso che le fatiche di Ercole rappresentino le fatiche che ogni essere umano … continua…

Meditazione di consapevolezza: seminario introduttivo

La meditazione di consapevolezza è una tecnica di allenamento e disciplina mentale che può essere utilizzata come strumento di conoscenza e di sviluppo delle proprie risorse e di fronteggiamento delle proprie difficoltà. La tradizione meditativa è molto antica e presente in … continua…

La quarta fatica di Ercole

Cari tutti, dopo aver attinto i preziosi insegnamenti, che le analogie della terza fatica di Ercole ci han donato, siamo pronti per accogliere gli insegnamenti della quarta fatica di Ercole, che generosamente ci dona. Quarta fatica, la cattura della cerva … continua…

Lo strumento dell’osservazione del sé

Osservare, pregare, meditare, scrivere, dipingere, leggere, filosofare, camminare, studiare, sperimentare… coltivare. Quante sono le vie per scoprire il sé? Innumerevoli, quanto le persone su questa Terra. Cosa ci spinge in profondità, nel nostro Io, fino a cercare il Sé più … continua…

Formazione permanente AMA2 2017

Come ogni anno, il gruppo A.M.A.2  sceglie di lavorare su una tematica, che possa aiutare nel percorso di crescita. Insieme da tempo, abbiamo risposto all’esigenza, spesso sofferta, di dare un senso alle incredibili e variegate realtà della vita. Negli anni, abbiamo … continua…