L’importanza del gruppo

Fino dai tempi più antichi vengono tramandati sia “il senso del dovere” sia “il sentimento dell’amore” (inteso come compassione, affetto e sensibilità, doti peculiari della natura umana).
evoluzione-umana-essericaQuanto più la civiltà umana evolve e progredisce tanto più dovrebbero accrescersi “il senso del dovere” e “l’amore” negli esseri umani. Ciononostante tali “valori” vengono gettati via, ultimamente, come se fossero scarpe rotte; sono quasi del tutto scomparsi l’amore e la compassione nei confronti degli altri.
Quello fra uomo e donna non dovrebbe essere l’unica forma di amore possibile. Si è sviluppato troppo rapidamente un mondo privo della dolcezza dell’amore tra amici, tra fratelli e tra vicini di casa. Questa è la situazione dell’attuale società materialistica ormai prossima alla fine. trasformazione-evolutiva-cambiamentoPer dare impulso a “un mondo ricolmo d’amore” dobbiamo cambiare partendo da noi stessi. “Cambia tu se vuoi cambiare il mondo”, questa frase è diventata per me il motto per la mia vita. Per quanto possano essere ammirevoli le cose che si affermano facendo bei discorsi, non si riesce a suscitare nelle persone quell’emozione che le influenza toccando i loro cuori. Piuttosto di voler educare le persone con le parole, è importante acquisire il modo di pensare che consiste nel “voler esercitare un’influenza sulle altre persone tramite il nostro modo di comportarci”.
Lavorare per un risveglio spirituale facendo questo lavoro in gruppo moltiplica il risultato per il singolo, per il gruppo e per l’umanità intera. Lo scopo deve essere basato sul principio di equilibrio e di armonia e sul senso di unità. Dobbiamo arrivare a comprendere la nostra connessione con ogni altra persona, sentirci parte dell’uno, parte di qualcosa di immenso che fa parte di noi. Comprendere la compassione e l’amore incondizionato. Sentire la “coscienza unitaria” e l’unità del tutto.
Considerando la questione della crescita e dello sviluppo di un gruppo si può affermare che crescita e sviluppo dipendono dall’amore che tutto il gruppo dimostra nei confronti dei singoli.
Mi piace ricordare le parole di un Maestro che spiegava l’importanza dell’essere diversi pur essendo parte di un gruppo. Se un tessuto è fatto da un unico colore può essere bello, magnifico anche, ma non sarà mai un’opera d’arte come può esserlo un arazzo creato con l’incrocio di tanti fili di diversi colori.
Gianna

Taggato , , , , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Una risposta a L’importanza del gruppo

  1. Flavia Piccinelli dice:

    Grazie Gianna …. chi cerca trova …. magari con fatica.

Lascia un commento